DIVENTARE INFERMIERE IN FRANCIA

DIVENTARE INFERMIERE IN FRANCIA

Ultimamente sempre più persone mi contattano per sapere come accedere alla formazione francese. Non sapendo rispondere alla domanda, ho deciso di informarmi con chi, contrariamente a me, ha ottenuto la propria laurea in Francia, e leggendo gli articoli che il web mette a disposizione.

Come ben saprete, da oltre dieci anni, l’Europa ha chiesto ai paesi membri di uniformare le formazioni universitarie. Questo ha fatto in modo che il vecchio ordinamento si trasformasse nel nuovo, secondo lo schema ormai noto a tutti : lauree triennali, specialistiche e dottorati di ricerca.

In Francia la riforma sulle formazioni infermieristiche statali è avvenuta in ritardo rispetto al resto d’Europa. Ma, ad oggi, il diploma francese si è uniformato alle normative europee. Tuttavia, benché le triennali siano fondamentali per poter esercitare il mestiere di infermiere, in Francia è possibile conseguire delle specializzazioni. Queste, in genere, organizzate in bienni, non prevedono necessariamente la specialistica (il master 1 e il master 2 francesi), ma un’esperienza di almeno due anni di attività. Procediamo con ordine.

La license en Sciences infirmières (IFSI), equivalente della triennale italiana.

Per iscriversi all’Università al fine di ottenere un Diplôme d’Infirmier d’Etat (IDE), sarà fondamentale essere un cittadino europeo, o essere in possesso di un permesso di soggiorno, in caso di nazionalità non comunitaria, possedere un diploma di scuola superiore (equivalente al bac francese) e avere ottenuto il DELF B2, la certificazione linguistica che attesta un livello tale per poter seguire i corsi. Se siete in possesso di questi requisiti potrete candidarvi per iscrivervi al primo anno.

A questo punto dovrete scegliere un’università. Se avete budget limitati, vi sconsiglio Parigi, perché è molto cara in termini di affitti e di costi della vita. Città più piccole come Lione, Strasburgo, Tolosa e Marsiglia, per esempio, potranno permettervi di approfittare meglio della vita da studente. Per trovare le università che propongono la formazione infermieristica, andate su google.fr e digitate « formation ifsi » + il nome della città dove vorreste studiare.

Per candidarvi, sarà opportuno scaricare il Dossier d’Inscription première année e inviarlo all’Università che avete scelto, stando bene attenti a fornire tutti i documenti richiesti. Attraverso questo link, potrete farvi un’idea : http://www.medecine.u-psud.fr/fr/inscriptions/formation-en-sciences-infirmieres.html

Se l’esito della commissione pedagogica, che esaminerà il vostro dossier di candidatura, sarà favorevole, occorrerà superare l’esame d’ammissione. Di cui troverete maggiori informazioni su questo sito : http://www.infirmiers.com/concours-ifsi/presentation-concours/conditions-acces-au-concours-admission-en-ifsi-concours-infirmier.html

Per prepararvi al meglio, avrete due possibilità : iscriversi ad una prépa, la preparazione all’esame presso un centro specializzato, o una formazione a distanza (online) ; oppure studiare da soli. In questo caso vi consiglio di acquistare dei libri come questi : http://www.infirmiers.com/boutique/boutique-infirmiere/prepa-concours-librairie-boutique-infirmiere.html

E ancora esercitarvi tramite questo sito che offre simulazioni gratuite : http://www.foad-spirit.net/preparation_concours/ifsi.php

Passato l’esame, diventerete studenti francesi. Sappiate che l’università in Francia è pubblica, ovvero le tasse non sono calcolate in base al reddito familiare, ma sono uguali per tutti. Considerate in media che la triennale costa tra i 150 e i 180 euro l’anno. E’ possibile ottenere delle borse di studio facendone richiesta al sito del Crous. (www.crous.fr)

I master, equivalente specialistica

Per quanto riguarda I Master, per iscriversi occorre essere in possesso di una triennale, con relativa traduzione asseverata e certificazione linguistica, il cui livello minimo richiesto è sempre il DELF B2. I master, tuttavia, sono poco allentanti dal punto di vista professionale, in quanto non favoriscono le assunzioni, ma costituiscono dei punti in più nel caso vogliate passare dei concorsi, come quelli per le specializzazioni. Ovviamente sono fondamentali se propendete per una carriera di ricerca o una carriera accademica.

Questo link vi permetterà di farvi un’idea sull’offerta formativa: http://www.medecine.u-psud.fr/fr/inscriptions/masters.html

Le tasse universitarie oscillano tra circa 200 e 250 euro l’anno.

Le scuole di specializzazione

Come accennato in precedenza, in Francia esistono ulteriori diplomi che hanno un peso maggiore rispetto al biennio che costituisce la specialistica. Per accedere a questo tipo di formazioni occorre essere in possesso di un diploma triennale d’infirmier d’état, IDE e avere un’esperienza professionale di almeno due anni. Per potere accedere alla formazione occorrerà superare un concorso.

Le formazioni servono per diventare Infermiere Anestesista (IADE), infermiere di blocco operatorio (IBODE) o per diventare caposala (ECOLE DE CADRE).

Queste formazioni sono in genere molto costose ed è per questo che, se lavorate per una struttura pubblica, questa potrà decidere di investire su di voi, prendendo a carico il costo della scuola, e permettendovi di guadagnare il vostro stipendio base durante i due anni di formazione. Questo, però, ha un prezzo : terminata la formazione sarete costretti a lavorare per l’ente che vi assume per cinque anni . Un prezzo che qualunque infermiere italiano sarebbe disposto a pagare (la certezza di lavorare per 5 anni ^_^ ).

Perdonatemi se sono stato impreciso, non facendo parte della mia esperienza, ho solo potuto raccogliere delle informazioni sulla formazione. Spero che queste piste potranno essere d’aiuto per coloro che hanno manifestato il desiderio di formarsi all’estero.

Bonne chance,

Marco