ISCRIZIONE IPASVI E BUONA CONDOTTA

Iscrizione al collegio IPASVI e Certificato di buona condotta

Continuiamo ad addentrarci nella lista dei documenti reperibili in Italia. Prima di partire occorrerà recuperare ancora qualche documento che, sicuramente, abbrevierà rischiose attese inutili e favorirà il vostro inserimento professionale in Francia. Ma procediamo con ordine …

Nel nostro paese, una volta laureati, per potere esercitare il mestiere d’infermiere è necessario iscriversi al Collegio IPASVI. Questo, a sua volta, vi rilascerà un numero di iscrizione che permetterà a chiunque di identificarvi. Ciò avviene, in genere, tramite recapitato postale, ovvero una lettera contente il fatidico numero. Questa lettera sarà un documento necessario, una volta arrivati all’estero, in quanto garanzia del vostro ruolo d’infermiere.

In previsione di un trasferimento all’estero, il Collegio IPASVI potrà emettere, su richiesta, un secondo documento di vitale importanza: il Certificato di buona condotta professionale, ennesima garanzia della vostra condotta infermieristica durante il periodo in cui avete svolto la vostra attività in Italia. Tale certificato può essere ottenuto direttamente in francese o in inglese (stando alle informazioni che ho ricevuto presso la sede di Forlì-Cesena). Questo vi permetterà di evitare le ingenti spese di traduzione asseverata nel caso fosse semplicemente rilasciato in italiano.

Purtroppo, la lista dei documenti non si esaurisce qui. Ma non disperate, passo dopo passo arriverete in Francia!

Marco

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>